Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for novembre 2017

Alle ore 20.30 di mercoledì 6 dicembre, presso l’Aula Magna dell’Istituto “S.Caterina” Madri Pie in Via G.D. Buffa 6 ad Ovada, ricordiamo don Walter Fiocchi attraverso i suoi pensieri, le omelie, i libri a tre anni dalla morte. fiocchi_laugh
La vita di Walter Fiocchi, Testimone di Pace 2014, è stata segnata dall’amore per la Terra Santa e dall’impegno per la pace in Palestina.
Nato il 5 marzo 1950 a Carpineti (Reggio Emilia), Walter Fiocchi compie gli studi a Milano; dal 1977 risiede ad Alessandria e viene ordinato sacerdote il 9 settembre 1978.
È stato Segretario di Mons. Charrier, direttore dell’Ufficio Scuola Diocesano, direttore dell’Ufficio Pastorale giovanile, segretario generale del XVI Sinodo Diocesano, successivamente Vicario per la Pastorale. Dal 2009 alla sua morte, avvenuta il 6 luglio 2014, parroco della Parrocchia di San Giorgio di Castelceriolo.
E’ stato formatore della campagna nazionale promossa da Pax Christi “Ponti e non Muri”; collaboratore di “Adista”, cofondatore di “Appunti alessandrini”, sempre schierato, per usare le sue parole, dalla parte di una Chiesa che combatte contro le idolatrie del denaro, del potere, della forza violenta, dell’egoismo, della corruzione, che sceglie di non rimanere neutrale, che non si gira dall’altra parte, che non si fa parte di una sola parte, che non scansa chi incontra per strada, che preferisce essere seminatrice più di speranze che di paure, che preferisce avere le porte aperte anche se può infilarsi un intruso, per evitare di allontanare anche uno solo.
Insieme con Mara Scagni e altri amici nel 2004 don Walter fonda l’Associazione “L’Ulivo e il Libro”, che ha come obiettivo primario la promozione di iniziative nell’ambito educativo, per favorire la cultura della pace, il rispetto dei diritti umani, la nonviolenza e la solidarietà, favorendo e sostenendo lo studio di ragazzi e ragazze palestinesi e immigrati.
“E’ sulla via del comune interesse e passione per la Palestina che il Centro “R.Corrie” incontra don Walter Fiocchi e quindi “L’Ulivo e il Libro”, con cui abbiamo condiviso diverse iniziative – l’ultima è questo incontro per ricordarlo insieme sia con chi lo ha conosciuto e amato sia con chi vuole conoscerlo attraverso la testimonianza dei suoi libri e delle sue omelie”, afferma Sabrina Caneva, presidente del Centro per la Pace e la Nonviolenza Rachel Corrie.
In Palestina, dove don Walter era conosciuto come Abuna Walter, il suo ricordo vive anche grazie a testimonianze tangibili: a Ramallah un’importante strada intitolata a lui collega il centro della città con la zona universitaria, mentre alle porte di Gerico, città gemellata con Alessandria, è nato un grande parco con palme, ulivi e aiuole che disegnano la scritta Walter Fiocchi con dei fiori.

scarica la locandina

 

Annunci

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: