Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for dicembre 2014

Quattro giorni di celebrazioni in Colorado per i discendenti delle tribù Arapaho e Cheyenne protagoniste di una delle pagine più buie nella storia della ‘conquista del West’. Al Riverside Cemetery di Denver l’omaggio al capitano Soule ed al tenente Cramer, i due ufficiali che furono arrestati per aver detto no quando il colonnello Chivington ordinò lo sterminio di un campo affollato di donne e bambini. 

di PAOLO GALLORI su Repubblica , 4 dicembre 2014

DENVER – “Quando il sole alzò la testa tra le spalle della notte / c’erano solo cani e fumo e tende capovolte / tirai una freccia in cielo per farlo respirare / tirai una freccia al vento per farlo sanguinare / la terza freccia cercala sul fondo del Sand Creek… Ora i bambini dormono sul fondo del Sand Creek”. Grazie a Fabrizio De Andrè e a Massimo Bubola, all’epoca stretto collaboratore del grande cantautore genovese, dal 1981 tanti italiani sanno che qualcosa di terribile accadde lungo le rive del Fiume Sand Creek, in Colorado. Era il 29 novembre del 1864, la fratricida Guerra di Secessione volgeva al termine, all’orizzonte la vittoria degli abolizionisti del Nord, quando la furia del 3° Reggimento dei Volontari del Colorado del colonnello unionista John Milton Chivington si abbattè sui Cheyenne e gli Arapaho accampati nei pressi di un’ansa del fiume, trucidando 200 nativi, per oltre due terzi donne e bambini inermi.
In questi giorni i discendenti di quelle tribù ricordano i 150 anni esatti trascorsi da quel massacro. Celebrano le loro vittime, ma anche chi, quel giorno, sull’altro fronte, ebbe il coraggio di dire no. Infilandosi tra le pieghe della guerra civile, due ufficiali, il capitano Silas Soule e il tenente Joseph Cramer, si rifiutarono di partecipare alla scrittura di una delle pagine più cruente dell’epopea americana. E’ a loro che i nativi americani, riunitisi per quattro giorni a Eads, circa 300 chilometri a sud-est di Denver, hanno rivolto il pensiero. Fino a rendere onore ai due ufficiali con una visita alle loro tombe, al Riverside Cemetery della capitale del Colorado. (altro…)

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: