Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for dicembre 2010

COMBATTENTI PER LA PACE IN PROVINCIA DI ALESSANDRIA
Il tour organizzato dalla rivista di Forlì Una Città ha portato all’inizio di  dicembre  in Provincia di Alessandria, oltre a Verona, Cuneo, Torino,  Deema Darawshy, palestinese israeliana che vive a Gerusalemme, impegnata in HaMoked, Centro per la difesa dell’individuo, e Yahav Zohar, ebreo israeliano impegnato in ICAHD e in Combattenti per la Pace.
Martedì 7 dicembre 2010 Deema e Yahav hanno incontrato gli alunni delle classi seconde nell’Aula Magna del Liceo Scientifico “B.Pascal” dalle 10.50 alle 12.45, mentre alle 18.00 sono stati ricevuti da una delegazione della Provincia presso la Sala Appalti in P.zza Libertà n.17, Alessandria.
Mercoledì 8 dicembre Darawshy e Zohar si sono trasferiti a Casale Monferrato per partecipare in serata ad una cena-incontro con un gruppo di giovani e scout ad Alfiano Natta (fraz. Cardona) presso la Comunità  Siloe, mentre giovedì 9 dicembre hanno incontrato dalle ore 8.00 alle 10.00 alcune classi del Liceo Socio-Psico-Pedagogico di Casale Monferrato e dalle ore 10.30, sempre a Casale M.to, gli studenti dell’Istituto  Leardi che avevano partecipato ad un precedente incontro con Amos Oz.
Gli incontri nella nostra Provincia sono stati organizzati dal Centro per la Pace e la Nonviolenza “Rachel Corrie” insieme con il Coordinamento Provinciale per la Palestina e l’Istituto per la Cooperazione allo Sviluppo nell’ambito del progetto “Israele – Italia – Palestina – Spazi di Pace” voluto dalla Provincia di Alessandria per creare reti di rapporti e “spazi di pace” in cui giovani italiani, palestinesi e israeliani possano incontrarsi e raccontarsi le loro esperienze.
Il progetto si avvale della collaborazione con l’associazione israeliana ICAHD, promossa da Jeff Halper, antropologo e pacifista israeliano che lavora sulla ricostruzione dei rapporti tra Palestinesi e Israeliani “ricostruendo” appunto le case demolite come luogo intimo e primo di ogni relazione. Di Jeff Halper è uscita nel 2009 l’edizione italiana di “Ostacoli alla Pace” curata da Una Città con il contributo del Comune di Ovada e Testimone di Pace.
I giovani coinvolti nel progetto provinciale possono servirsi, per accostarsi alla complessità della questione israelo-palestinese, oltre che del libro di Halper, di svariati sussidi –ricordiamo ad esempio la mostra fotografica “Effetti Collaterali” che testimoniano che da tempo la nostra Provincia può contare sulle energie di tante persone, associazioni ed enti impegnati a promuovere la pace in Palestina.
A questi si è recentemente aggiunto uno strumento in più: la mostra curata dal Centro R.Corrie “ Le parole, il senso”, che descrive da un punto di vista storico e didattico la storia, le origini e l’evoluzione del conflitto israelo-palestinese, è diventato anche un quaderno a disposizione dei giovani e meno giovani che vogliano accostarsi alla questione partendo dalla comprensione delle parole chiave che l‘hanno definita nel corso degli anni.
Gli incontri  con Deema Darawshy e Yahav Zohar hanno permesso agli studenti di conoscere meglio la quotidianità della vita in Israele-Palestina ed il lavoro di ICAHD, confidiamo che in una seconda fase i nostri giovani possano incontrare altri coetanei  palestinesi e israeliani per impegnarsi direttamente sul campo.

Leggi anche: To the Italian Friends of Israel Palestine, from Yahav

Annunci

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: