Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for ottobre 2008

Per saperne di più sull’Organizzazione Nazionale Indigena della Colombia, a cui appartiene ACIN, autore del seguente appello, vedi la presentazione comunità indigene colombia

Richiesta urgente alla Corte Interamericana di Diritti Umani
[Autore: Tessuto di Difesa della Vita – ACIN]
Il motivo della presente lettera è quello di richiedere la protezione della protesta pacifica in atto nel Cauca, di fronte al ricorso sconsiderato alla forza da parte dello Stato colombiano.
Santander de Quilchao, 14 ottobre 2008.

Signor Santiago Cantón
Segretario Esecutivo Commissione Interamericana dei Diritti Umani
Washington D.C

Un cordiale saluto,
Le inviamo la presente lettera per richiedere la protezione della protesta pacifica in corso nel Cauca, di fronte all’uso sconsiderato della forza da parte dello Stato colombiano.
Dallo scorso 12 ottobre, abbiamo espresso l’obiettivo della nostra mobilitazione pacifica attraverso queste parole:
1. Non accettiamo “Trattati di Libero Commercio” come quello che è stato “negoziato”, a porta chiusa e senza consultarci, con gli Stati Uniti, il Canada, l’Unione Europea, l’Associazione Europea di Libero Commercio, e chiunque altro persegua lo stesso obiettivo di privarci dei nostri diritti, delle nostre culture, dei nostri saperi e dei nostri territori, di sfruttare le ricchezze e i popoli e di rubare il valore economico e il capitale per sottometterci. Vogliamo Trattati tra i popoli, per i popoli e per la vita e non tra i padroni, contro i popoli e contro la Madre Terra, che stanno uccidendo con la loro avidità.
2. Denunciamo, ci opponiamo ed esigiamo l’abolizione delle riforme costituzionali e della legislazione di spoliazione per mezzo della quale consegnano ciò che è nostro agli interessi privati e ci costringono al silenzio, alla stupidità, al lavoro forzato, all’esclusione e alla morte. Sono molte le leggi e le riforme già attuate o in corso di attuazione. Tra queste, le peggiori includono lo Statuto Rurale, il Codice delle Miniere, le Leggi e Piani per l’Acqua, la Legge sui Boschi… Lotteremo per ottenerne l’abolizione.
3. Basta al terrore perpetuato attraverso il Piano Colombia, la Sicurezza Democratica, la parapolitica che infestano tutti i nostri territori e seminano morte e trasferimenti forzati celati dietro il falso pretesto del “recupero sociale”. Che il mondo venga a conoscenza del modo in cui il governo degli Stati Uniti e il Comando Sud stabiliscono dei Centri di Coordinamento di Azione Integrale a partire dai quali occupano i nostri territori per consegnarli alle imprese transnazionali insieme alle risorse dei popoli. (altro…)

Annunci

Read Full Post »

10 ottobre 2008

L’Ecuador ha una nuova costituzione che proteggerà i diritti dei popoli e dell’ambiente. La notizia non è proprio uno scoop, perchè risale ad una decina di giorni fa. Tuttavia i giornali italiani l’hanno data un po’ in sordina senza soffermarsi troppo sulla sua portata rivoluzionaria.
L’Ecuador, da sempre considerato una specie di protettorato USA (è l’unico paese al mondo ad avere come moneta il dollaro USA!) nel 2007 ha iniziato un nuovo corso con l’elezione del presidente progressista Rafael Correa. Ho avuto modo di ascoltare Correa lo scorso anno (qui un video del suo intervento) e sono rimasto colpito dalla sua grande determinazione nella condanna del razzismo e nella sua ricerca di una giusta distribuzione delle ricchezze per i popoli dell’America Latina.
La nuova costituzione, approvata con il 64% dei voti, è fortemente innovativa e contiene aspetti di grandissimo interesse anche per la politica ambientale: (altro…)

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: